Reviews from Jamendo: Silver Rocket

A cura di Vil Trio

I Silver Rocket sono un trio (batteria, basso/voce,  chitarra) romagnolo che suona una distorta miscela di garage rock e post punk.
Su Jamendo mettono a disposizione un omonimo EP con cinque brani, per oltre 25 minuti di musica godibile e trascinante.
Continue reading

Freeze Frames, le visioni inquiete degli Stoop

Ecco una bella scoperta inaspettata.
Succede che un giorno  arriva un disco, lo si mette su, e qualcosa si muove.
Loro sono gli Stoop, e il disco di cui parliamo, si intitola “Freeze Frames“.
Una bella scoperta, ma perchè?
Innanzitutto perchè dentro c’è qualcosa di profondo e di terribilmente affascinante: la voglia, inappuntabile, di scavalcare gli schemi sonori tradizionali, cavalcandoli. Continue reading

Luminal, la rivoluzione irreale

Dopo i fasti sonori, di critica e di pubblico, del precedente “Canzoni di tattica e disciplina”, molti li attendevano al varco.
L’indubbio valore della precedente opera può essere stata un caso?
Io non credo”, ci verrebbe da dire.
In effetti, è proprio così che i Luminal hanno intitolato il loro nuovo album.
Un disco che non lascia dubbi, perchè nei nove episodi che compongono “Io non credo”, c’è davvero molto. Continue reading

I Fratelli Calafuria suonano Musica rovinata

A cura di Maicol Viale

Ritornano sulle scene del punk rock italiano i Fratelli Calafuria che col debutto “Senza titolo -  Del fregarsene di tutto e del non fregarsene di niente” nel 2008 convinsero il pubblico e la critica per sound, estro e potenza.
Nonostante la perdita per strada del batterista Tato Vastola, la band non ha perso il ritmo sfrenato, iniziando a sperimentare con lo stesso spirito del bambino che, dopo aver sudato per innalzare un bel castello di sabbia al mare, non vede l’ora di prenderlo a “palettate” da cima a fondo. Pestandolo pure.

Continue reading

Reviews from Jamendo: Stephane TV

A cura di Vil Trio

Gli Stephane TV sono un quintetto (voce-chitarra-basso-batteria-synth) di Pavia che suona un rock melodico contaminato con psichedelia e post punk. L’omonimo EP che mettono a disposizione su Jamendo è composto da quattro canzoni per più di un quarto d’ora di musica elegante e originale. Continue reading

TumorRow, ecco il domani dei Dirtyfake

Ecco una bella realtà della nuova musica che c’è in giro oggi.
I Dirtyfake, quintetto romano dal sound imprevedibile, aveva presentato in anteprima questo “TumorRow” in una puntata radiofonica di Rock e i suoi fratelli.
Allora vennero in dimensioni ridotte e suonarono alcuni dei nuovi brani in acustico. Pur limitati nella versione unplugged, la bontà delle composizioni saltò subito all’occhio (e all’orecchio).
Rimanemmo piacevolmente stupiti allora: assolutamente estasiati oggi. Continue reading

Il caleidoscopio sonoro dei Poptones

A cura di Tanina Cordaro

Si potrebbe definire un’energia grezza quella dei Poptones, tipica delle band “incontaminate”.
Nelle sei tracce dell’EP omonimo (MiaCameretta Records) suonano una mescolanza di rock, blues, garage e post-punk, diversi generi che convivono perfettamente nella loro musica elettrica.

State attenti ai “La Bastille”

A cura di Tanina Cordaro

Basta davvero poco per ricordarsi che il rock è una questione di pancia più che di testa. La Bastille sono due – Luca “mr. strAwberry” e Gerardo “Gerrywill” – vengono da Frosinone e hanno il merito di aver riportato a galla questo semplice concetto.

Il loro album Prigionieri di Godzilla è un’autoproduzione, registrata in lo-fi, dalla quale fuoriesce tutta la loro passione per il garage-rock, il noise e il post-punk. Tensione e potenza esplodono nelle 12 tracce toste e ben suonate.

Reviews from Jamendo – THE MORNING LIGHT

Reviews from Jamendo è da oggi anche musica da ascoltare. Tutti gli artisti recensiti in questa rubrica sono presenti nella playlist che puoi ascoltare dal player in homepage.

A cura di Vil Trio

I The Morning Light sono un quartetto (batteria-basso-chitarre-synth) che viene da Messina.
L’EP che mettono a disposizione su Jamendo è formato da cinque brani più un remix, per un totale di quasi venticinque minuti di musica variegata ed interessante. Continue reading